CANDIOLO, SIAMO ALLE SOLITE, NOMINE A SENSO UNICO….

E’ una buona notizia la partenza della nuova Fondazione costituita in modo paritario da Fondazione Piemontese Ricerca sul Cancro (FPRC) e Regione, al fine del suo riconoscimento da parte dello Stato come Istituto di ricerca e cura a carattere scientifico.
Paritaria non è però la guida: il direttore scientifico (cioè colui che gestirà i fondi europei, nazionali e regionali per la ricerca) è indicato dalla FPRC, che sta anche svolgendo la selezione per il direttore generale.
Verosimilmente limitato sarà invece il ruolo dei consiglieri di amministrazione, tra i quali spiccano esponenti della “sinistra collinare”.
Stando così le cose, tanto valeva forse dare direttamente a FPRC gli almeno trenta milioni all’anno previsti a carico di Stato e Regione, senza costituire un nuovo costoso organismo.
A questo punto ci rimettiamo al prestigio dell’avvocato Grande Stevens affinché garantisca efficienza, trasparenza e sobrietà nella gestione. Ad esempio, pretendendo che chi ricopre inopportunamente un doppio incarico sia in FPRC che nella nuova Fondazione percepisca un solo compenso, parametrato a quello dei direttori della sanità pubblica.
Assicuriamo comunque il nostro pieno sostegno e la nostra attenta vigilanza, consapevoli che la sofferenza non può attendere. 

Marco Calgaro          Giorgio Merlo         Stefano Esposito