Macchè figlio, Cofferati non ha ingranato col PD emiliano

Rita Bartolomei – il Resto del Carlino

ONOREVOLE, si sbilancia. Scrive: ‘Se i vertici nazionali dovessero individuare in Sergio Cofferati il capolista per il nord ovest, certamente potrà contare sul mio appoggio personale’.

«E sul pieno sostegno di tutti i militanti e degli elettori che hanno a cuore un risultato positivo per il Pd». Stefano Esposito, 39 anni, parlamentare torinese dalemiano, è uno che non le manda a dire. Se n’è accorto abbondantemente il suo sindaco Sergio Chiamparino. Ora Esposito entra a modo suo nella polemica del giorno. Oggi, infatti, il leader Dario Franceschini incontrerà i segretari regionali. «Mi risulta che la proposta per il nord ovest sarà

quella: il sindaco di Bologna capolista – annuncia Esposito -. Anche se poi non si sa mai quel che vuoI fare Cofferati». Franceschinì sì è preparato il terreno. Ieri sera in un’intervista a E’tv ha insistito: «Cofferati ha fatto una scelta personale, di vita, che non credo gli debba precludere per sempre di avere altre responsabilità». Ieri il sindaco era a Roma per raccordo sulle aree militari. Si è sentito con il segretario? Alla domanda, l’ex leader della Cgil concede solo una battuta: «Mi fa male la spalla sinÌstra».

Onorevole fsposito, lei vede bene il Cinese capolista per il nord ovest. E’ quel che aveva dichiarato Piero Fassino al nostro giornale,la scorsa settimana.

«Franceschini lo proporrà ai segretari, ci sarà una discussione. Poi l’assetto definitivo si troverà il 21. Nel panorama di questo Pd, Cofferati non è da rottamare».

La governatrice Bresso era stata diretta: ma come, si era meravigliata, il Cinese aveva scelto la famiglia…

«Io ero già intervenuto nella direzione piemontese di venerdì per dire che trovavo la polemica sterile e sgradevole».

Strasburgo è ben più fontana di Bologna da Genova.

«Ma io non ho mai’ creduto che Cofferati abbia scelto di non ricandidarsi a sindaco per il figlio. Neanchel’ultimo deì bolognesi, direi.

Paura di perdere?

«Penso che la ragione vera sia stato lo scontro politico nel PD. La generazione di Cofferati ha ancora l’idea che in questi casi per evitare danni, si inventa una scusa. Il sodalizio con il Pd emiliano mi pare non abbia mai funzionato. Forse Cofferati è troppo forestiero. Mi auguro che vincano le elezioni».

Il prossimo segretario sarà Bersani? O magari Fassino?

«Non credo che Fassino voglia presentarsi. In ogni caso, voglio un congresso vero. Mi auguro che si candidi anche Franceschini e magari qualcun altro. Non si può fare un segretario a tavolino».