A domanda, risposta!

Oggi ho ricevuto diverse email di protesta e complimenti (ironici) per la mia assenza di ieri e di oggi al parlamento, durante le votazioni riguardo lo scudo fiscale. I giornali fanno presto a pubblicare i nomi. Ci terrei a precisare che ero assente già Martedi per problemi di salute, ho scelto di andare mercoledì a votare la fiducia, sono intervenuto per garantire l’ostruzinismo giovedì ma purtroppo avendo violato il parere medico che mi imponeva riposo assoluto per 10gg giovedì sera ho dovuto mollare e adesso starò fermo per 20gg. Mi dispiace non esserci stato ma non sono un robot. Per questo motivo, prevedo il rientro alla Camera non prima del 20 ottobre. 

Nota del 4 ottobre, post convenzione provinciale

Purtroppo questa mattina non ho potuto partecipare alla convenzione provinciale de PD di Torino, per la stessa ragione per la quale non ero in Parlamento venerdì. Mi è stato raccontato che il compagno Basile, intervenendo in sede di presentazione della Moz. Marino ha chiesto le dimissioni dei parlamentari assenti.Naturalmente rispetto tutte le opinioni, ma quella di Basile è merita un commento. Caro Basile spiegami perchè dovrei dimettermi; perchè e da giovedì sera che mi faccio volteran intramuscolo per sopportare il dolore alla schiena? Peraltro conoscendomi e avendomi frequentato, conosci esattamente la mia situazione. La racconto brevemente; nel 1990 ebbi un gravissimo incidente motociclistico,il risultato? frattura delle vertebre dorsali da D1 a D5, con restringimento del canale midollare, frattura delle certebra cervicaleC7 più altre cosine che tralascio. Misiono fatto 2 mesi di ospedale, 60gg di gesso e 4 di riabilitazione. Il prof Solini, primario delle Molinette disse a mia madre che rschiavo la TETRAPLEGIA, e dopo 2 settimane di ospedale disse che ero un giovane fortunato. Purtroppo le conseguenze, certo cammino e vivo troppo normalmente, sono degenerative, quindi non avendo più le vertebre, si sono sbriciolate, ma un blocco osseo unico sono soggetto ad una ARTROSI progressiva,i medici mi hanno sempre detto che non sono certi che termini la mia vita camminando. Quindi soffro di mal di testa quasi tutti i giorni, chi mi frequenta sa che vivo con moment e novalgina,e quando va male 4-5 volte l’anno il dolore alla coonna diventa insopportabile, forse sono poco resistente, e mi devo riempire di Voltaren.Per questa ragione devo smettere di fare politica caro Basile? Mi dai anche magari qualche altra ragione. Svolgo male il mio ruolo? Non sono disponibile alle istanze del Partito? Non opero per gli interessi del mio territorio? Se vengo interpellato da sindaci, amministratori, imprese mi faccio i fatti miei? Certo non voto la mozione marino. Ecco se volessi rispondermi pubblicamente te ne sarei grato, se fossi stato presente le domande te le avrei rivolte direttamente. Ti ringrazio lo stesso così mi hai permesso di raccontare la mia storia clinica, peraltro chi volesse farlo potrà verificare cio’ che ho scritto. Almeno da oggi abbiamo nel PD piemontese un nuovo leader della giustizia sommaria.