Crisi Agile

Venerdì 6 novembre 2009, alle ore 12.00, a Ivrea, i Parlamentari del Partito Democratico del Piemonte incontrano i rappresentanti sindacali e i lavoratori dell’Agile (ex Eutelia).

L’azienda (gruppo Omega) versa in una grave situazione: non solo da due mesi non paga gli stipendi ai lavoratori né i fornitori, ma il 22 ottobre ha avviato, senza preavviso ai sindacati, una procedura di mobilità che riguarda 1.192 persone in tutta Italia (109 a Ivrea su 172)  dichiarando che “non sono ipotizzabili soluzioni alternative al licenziamento” e che non è praticabile il ricorso alla cassa integrazione straordinaria né ai contratti di solidarietà. Inoltre, l’azienda non si è presentata al tavolo costituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico rifiutando ogni confronto.

L’incontro con i Parlamentari del PD del Piemonte, promosso dall’On. Antonio BOCCUZZI, fa seguito alla richiesta che il PD ha rivolto al Governo di riconvocare il tavolo di crisi presso la Presidenza del Consiglio per costringere l’azienda a chiarire la propria posizione. Il PD, inoltre, chiede all’Agile il ritiro dei licenziamenti; il mantenimento degli impegni assunti rispetto al pagamento degli stipendi e delle altre spettanze; la presentazione di un piano industriale credibile.