Ghigo: nessuno del Pdl al convegno dei Sì-Tav

ALESSANDRO MONDO – La Stampa

«Non so neppure se il Piemonte ha bisogno della Tav. So che ha bisogno di restare collegato alla Lombardia, ha bisogno del collegamento con il sistema imprenditoriale lombardo». Parola di Umberto Bossi, intervistato mercoledì da «Telepadania» e prontamente «rilanciato» urbi et orbi dal deputato Pd Stefano Esposito. Le dichiarazioni del Senatùr – impugnate dal centrosinistra, Bresso in testa, per mettere in difficoltà il candidato leghista Roberto Cota – sono benzina sul falò di una campagna elettorale che nel fine settimana avrà uno dei suo momenti più significativi. Domenica è prevista a Lingotto Fiere l’inedita manifestazione «Sì Tav», organizzata da un comitato bipartisan – Chiamparino ed Esposito per il Pd, Giachino e Napoli per il Pdl – ma che ora Pdl e Lega intendono disertare.

Non è un caso se adesso anche la partecipazione di Giachino e Napoli – sottosegretario ai Trasporti il primo, vicepresidente Anci il secondo – è in forse. Nei corridoi del Pdl, che non intende «fare la foglia di fico del Pd sulla Tav», cè chi giudica con insofferenza la loro «disattenzione». «Se non partecipa il partito non dovrà esserci nemmeno il Governo», commenta il senatore Enzo Ghigo. Agostino Ghiglia, An-Pdl: «Chi partecipa lo farà a titolo personale, con le conseguenze che ne deriveranno».

Ma ieri Bossi ha rubato la scena a tutti. E poco importa se la settimana scorsa il Senatùr, in un articolo sulla «Padania», aveva spiegato la sua posizione pro-Tav. Il Pd si è buttato a pesce nel varco insperato.

Nel mirino di Bresso, le contraddizioni del centrodestra e «la mentalità colonizzatrice dei leghisti, che vorrebbero il Piemonte succube della Lombardia». «Finalmente la destra getta la maschera», insorge l’assessore ai Trasporti Borioli. Per Sergio Chiamparino la battuta di Bossi «tradisce il legame conservatore con il territorio, lo stesso che portò Borghezio a protestare con i No Tav, ma anche l’idea che il Piemonte debba finire sotto il cappello della Lombardia». «La carta geografica di Bossi considera il Piemonte una periferia di Milano», rincara Antonio Saitta per la Provincia. «Bossi No Tav? Non ci sorprende – attacca Gianfranco Morgando, segretario regionale Pd -. Da anni i militanti leghisti manifestano sotto le bandiere No Tav».

Da Merlo a Marino, passando per il capogruppo del Pd in Provincia Lubatti, è un coro di recriminazioni accolte dal fuoco di sbarramento di Lega e Pdl. «E’ penoso che Bresso si inventi queste frottole – contrattacca Cota -. Se c’è uno che sta facendo una campagna a tappeto per la Torino-Lione è proprio Bossi. Pensi che è andato a cercarsi tutti i discorsi di Cavour sul Traforo del Frejus per metterli sulla Padania». Eppure ha detto che non sa se il Piemonte ha bisogno della Tav… «Intendeva dire che non è importante lo strumento in sè ma il suo significato più generale di raccordo tra Paesi e territori diversi». Elena Maccanti, segretario cittadino del Carroccio, concentra il tiro su Morgando: «Pensi a Sandro Plano, eletto a grazie ai voti del Pd torinese». Patrizia Borgarello, capogruppo in Provincia, sculaccia metaforicamente Esposito, l’uomo del giorno dopo Bossi: «E’ come un adolescente su You Tube».

Poi Ghigo. Il senatore dapprima resta spiazzato – «Berlusconi è sempre stato favorevole alla Tav. Le parole di Bossi? Chiedete a Cota» -, poi rispedisce al Pd l’accusa di «ambiguità»: «Dalla Tav fino ai valori cattolici ai quali fingono di ispirarsi. Quello di Bresso è un disperato tentativo di confondere gli elettori». Mentre Ghiglia, An-Pdl, rivendica la coerenza mostrata dal centrodestra sulla Torino-Lione.

37 pensieri riguardo “Ghigo: nessuno del Pdl al convegno dei Sì-Tav

  • 22 gennaio 2010 in 12:14
    Permalink

    mai fidarsi del nemico… anche quando ti dice che è dalla tua parte…

  • 22 gennaio 2010 in 12:16
    Permalink

    vi siete presi un bel “carotaggio” in quel posto a quanto pare…
    voi del PD siete proprio bravi a farvi del male da soli… con voi altri Berlusconi starà al governo altri 20 anni!!!

  • 22 gennaio 2010 in 13:40
    Permalink

    Ho letto la sua risposta sul rinnovamento in Val Susa.
    Rimane il fatto che a oggi i coordinatori di circoli, i PDini con incarichi amministrativi, anche se qualcuno cerca ora di smarcarsi, sono stati complici della situazione attuale.
    Come si puo’ fare il ricambio? Azzerando di fatto amministratori e coordinatori della valle?
    Mi sembra difficile.
    Vedo a Avigliana, dove abito, che non ricordo esista documento NO TAV firmato in consiglio che abbia visto un voto contrario di un consigliere iscritto al PD.
    A fronte del mancato ingresso dentro l’osservatorio, il circolo non ha emesso alcun comunicato ufficiale di condanna.
    Chi la pensa diversamente dentro il circolo viene emarginato e, come nella lettera che lei ha commentato in altro post, anche pubblicamente redarguito dagli alleati di giunta, senza che il PD locale prenda alcuna posizione, non dico di difesa ma almeno di solidarietà.

    Questa e’ la situazione.

    Lei dice di voler provocare un ricambio, ma questo in valle sembra un eco lontano.
    Tanto si sa che in valle comandano sempre gli stessi.

    Quindi?

  • 22 gennaio 2010 in 16:35
    Permalink

    Come dimostano i post di rox e di carotaggio, quando si è accecati dall’ideologia si perde completamente il senso della realtà. Segnalo che i problemi li ha il PDL con chi di loro ha organizzato la manifestazione, il PD li sta a guardare. Ma che ve lo spiego a fare.
    Per quanto riguarda il ricambio nel PD sono tutte vere le cose che lei scrive, il percorso di ricambio è complicato ma per fortuna è partito e non si fermerà. Ci va un po di pazienza. Non molta..

  • 22 gennaio 2010 in 20:46
    Permalink

    Non agli esposito e ai chiamparino; è gente che fotte la bocciofilla ai pensionati di santa rita (vedere la stampa di oggi) per farci un supermercato…

  • 22 gennaio 2010 in 20:59
    Permalink

    Non credete agli esposito e ai chiamparino; è gente che fotte la bocciofila ai pensionati di santa rita ( vedere la stampa di oggi) per farci un supermercato…

  • 22 gennaio 2010 in 22:16
    Permalink

    Caro Bosco ha te hanno fottuto qualche rotella. Mandami l’articolo così scopro che cosa ho fatto.

  • 22 gennaio 2010 in 23:04
    Permalink

    Leggiti la stampa di oggi cronaca locale; i colpevoli sono i soliti, chiampagliaccio e viano barbapappone; tu incatenati alla bocciofila filadelfia, che domani vengo a sbrinarti…

  • 22 gennaio 2010 in 23:53
    Permalink

    Caro il mio “napoletano” trapiantato a Torino,
    la pazienza noi valsusini l’abbiamo persa da anni… io sono stufo di votare per gente come voi che promette e poi non rispetta gli impegni presi con l’elettorato.
    In tanto a sto’ giro di elezioni il buon Cota vi frega la poltrona… e poi rimpiangerete i voti che perderete in valle per la TAV ed in città dove lasciate che Marchionne (perchè non scrivete che anche lui appoggia la vostra manifestazione) chiuda gli stabilimenti in italia… il prossimo sarà Mirafiori… magari verranno i francesi e ci apriranno un altro Auchan… mentre voi vi fate le “seghe mentali” per fare la TAV della quale non avete in mano nulla: non cè un progetto, non si sa se sarà TAV o TAC e NON CI SONO I SOLDI PER FARLA!!!
    A meno che domani non facciate una sottoscrizione tra tutti gli industrialotti della good-italy e raccimoliate 30miliardi.
    A loro interessa la fetta grossa per poi girare a voi le briciole per ringraziarvi che gli avete dato l’appalto… con si non si fa sviluppo… si manda l’italia a seguire la Grecia verso il fallimento!!!

    E noi dovremmo aspettare voi del PD… ma mi faccia il piace… vagliò!!!

  • 23 gennaio 2010 in 16:47
    Permalink

    Caro Bosco, come hai visto non mi occupo del tema quando deciderò di incatenarmi sarai il primo a saperlo.
    Rox, noto che sei anche uno degli ultimi razistelli da strapazzo rimasti in provincia di torino, lieto di mandarti a cagare.

  • 23 gennaio 2010 in 22:30
    Permalink

    lieto di averti mandato a cagare in 40000 oggi pomeriggio a SUSA!!!

  • 24 gennaio 2010 in 07:12
    Permalink

    In realtà in TV mi sembravate 50000…

  • 25 gennaio 2010 in 00:15
    Permalink

    come i 4 gatti pagati che hanno a malapena riempito una sala da 600 posti!!!
    Patetici… senza i MEDIA, pagati con i nostri soldi, che stanno al vostro gioco, non sareste nessuno!!!
    Continuate a fare gli interessi delle Lobby e non quelli della gente comune!!!

  • 25 gennaio 2010 in 15:26
    Permalink

    I tuoi argomenti sono di rara profondità e invitano alla riflessione.
    GRAZIE

  • Pingback:sistema de control de vehiculos

  • Pingback:emergency plumbers Raleigh

  • Pingback:gps para camiones

  • Pingback:Adira Asuransi Kendaraan Terbaik Indonesia

  • Pingback:mortgage credit repair

  • Pingback:revitol acnezine reviews

  • Pingback:Burlington coat factory coupons

  • Pingback:african mango diet before and after

  • Pingback:dr oz african mango plus

  • Pingback:african mango weight loss review

  • Pingback:Swiss T Gallery

  • Pingback:african mango dr oz show

  • Pingback:control de flotas

  • Pingback:control de flotas

  • Pingback:ruby tuesday menu

  • Pingback:project imagination

  • Pingback:black wedges

  • Pingback:Lacey Smith

  • Pingback:orlando motorhome repair

  • Pingback:Rolling Platform Buyer Guide

  • Pingback:Rolling Steel Buyer Guide

  • Pingback:Slidell Attorneys

  • Pingback:LED vs LCD

I commenti sono chiusi