CRISI: EDILI PIEMONTE, SUBITO RISPOSTE DA GOVERNO

(AGI) ? Torino, 5 feb. ? “Il nostro settore e’ in una situazione drammatica: calano gli occupati, mai come oggi e’ stato cosi’ alto il ricorso alla cassa integrazione e prevediamo di perdere migliaia di posti di lavoro. Abbiamo bisogno di risposte immediate da parte del Governo”. Questo l’appello lanciato dal presidente dell’Ance Piemonte, Giuseppe Provvisiero, nel corso dell’incontro con i parlamentari piemontesi del centro sinistra che si e’ tenuto oggi a Torino.
Dopo la riunione con i rappresentanti di maggioranza, l’Associazione edile Ance di Piemonte e Valle d’Aosta, infatti, ha chiamato a raccolta anche i parlamentari dell’opposizione “perche’ si facciano portatori presso il Governo delle proposte e del messaggio del mondo dell?edilizia della nostra regione”, ha spiegato Provvisiero ai parlamentari Maria Maiola Leddi, Magda Negri, Stefano Esposito, Giorgio Merlo, Anna Rossomando, Gianni Vernetti e Michele Giuseppe Vietti. “Negli ultimi mesi in Piemonte ? ha proseguito Giuseppe Provvisiero – c’e’ stata una reazione senza precedenti alla crisi economica e occupazionale che si e’ manifestata attraverso azioni concrete e condivise con le quali i settori dell’imprenditoria e dell’edilizia in particolare hanno dimostrato la loro volonta’ di reagire”. Tra queste azioni, anche l’impegno degli imprenditori nella manifestazione Si’ Tav dello scorso 24 gennaio al Lingotto di Torino. “Nonostante i quattro anni di blocco operativo del progetto ? ha ricordato Provvisiero – le aziende non hanno mai smesso di guardare alla Nuova Linea Torino Lione come a un’irrinunciabile occasione. Ricordando che un miliardo investito in edilizia genera 20 mila posti di lavoro tra occupati diretti e indotto, e’ evidente il significato di un’opera di tale portata. Inoltre, lo stesso investimento iniziale, considerando anche l’indotto, risulterebbe tre volte superiore. Riattivare gli investimenti in opere pubbliche rappresenta quindi una vera risposta alle problematiche derivanti dalla crisi economica e necessita di un impegno immediato del Governo”. (AGI) Chc