Infrastrutture: Esposito (Pd), ministri non usino opere per campagna elettorale

“I ministri del governo Berlusconi usano le grandi opere infrastrutturali per fini elettoralistici: è una pratica che deve finire”. Lo ha denunciato il gruppo del Pd durante il Question time alla Camera nel corso del quale il deputato Stefano Esposito ha ricordato che “in occasione della cerimonia di avvio dei lavori di potenziamento del nodo ferroviario di Genova, il Ministro dello sviluppo economico ha dichiarato, davanti al Ministro per infrastrutture Matteoli, che quell’intervento, in caso di scelta, sarebbe secondario rispetto alla costruzione del Terzo Valico ferroviario sulla linea Genova-Rotterdam. Oggi abbiamo appreso dal ministro Vito, che ha risposto alla nostra interrogazione in merito, ‘l’interpretazione autentica’ fornita dal governo circa il proseguimento degli interventi funzionali alla realizzazione della TAV Torino-Lione. Tuttavia, resta il nostro forte disappunto in merito all’utilizzo per fini propagandistici di questioni molto importanti, una modalitàche suscita preoccupazione e disorientamento tra gli utenti, le amministrazioni ed il sistema delle imprese, che hanno sempre creduto nella strategicità della Alta velocità/Alta capacità sulla linea Torino-Frejus per la regione Piemonte e per l’intero Paese”.