NO ALL’INIZIATIVA CON LA EX TERRORISTA MOLLER

Credo che il Prefetto e il Questore di Torino non debbano consentire lo svolgimento dell’incontro dibattito in programma per il 28 febbraio che vede tra i partecipanti l’ex terrorista della Raf Irmgard Möller. Ragioni di ordine pubblico rendono inopportuna una simile iniziativa, che peraltro ha tra i promotori una persona che proprio questa mattina è stata arrestata nell’ambito del blitz della Digos.
Non è accettabile che incontri promossi da comitati e associazioni fiancheggiatrici del mondo anarco-insurrezionalista possano trovare ospitalità presso sedi istituzionali della Città di Torino. Il 20 novembre scorso avevo avanzato analoga richiesta a fronte del convegno promosso da Forza Nuova al quale era stato invitato l’esponente politico inglese di estrema destra Nick Griffin, noto per le posizioni dichiaratamente razziste e negazioniste dell’Olocausto e già condannato per incitamento all’odio razziale.
Un conto è un convegno dove si riflette sui fatti degli anni Settanta, anche ascoltando testimoni diretti, altro è promuovere un’iniziativa con l’obiettivo di “ricordare, conoscere e unire le lotte di allora e quelle di oggi”. Perché tra le lotte di allora – che il fantomatico ente falso pacifista che si autodefinisce ‘Comitato spontaneo contro le guerre’ vorrebbe ricordare – ci sarebbe anche la bomba fatta esplodere al Circolo ufficiali di Heidelberg che costò la vita a tre militari.
Abbiamo necessità di ascoltare parole di tolleranza e rispetto e non propaganda filo-terrorista da parte di chi continua a non capire che quel passato non era una lotta di liberazione, ma una pagina tragica per la nostra democrazia.

On. Stefano ESPOSITO
Deputato PD Piemonte

Un pensiero riguardo “NO ALL’INIZIATIVA CON LA EX TERRORISTA MOLLER

  • 4 marzo 2010 in 10:44
    Permalink

    Buongiorno

    leggo che il Comune di Torino http://www.meetup.com/Grilli/boards/view/viewthread?thread=8693899 ha negato l’utilizzo della sala della Circoscrizione 3 per l’assemblea No Tav.
    (non l’iniziativa con l’ex terrorista, cui si fa riferimento nel precedente post, ma un assemblea sui sondaggi di strada della pronda). Non sono riuscito a trovare sul sito del Comune (né su altri) le motivazioni della revoca del permesso di utilizzo della sala. Lei ne è a conoscenza?

    grazie per i chiarimenti

I commenti sono chiusi