NO ALL’INFORMAZIONE “TAGLIATA”

Venerdì 5 marzo 2010, dalle ore 12.00, presso la sede regionale del Partito Democratico (Via San Francesco d’Assisi, 35), a TORINO, si svolgerà laConferenza stampa sul tema “NO ALL’INFORMAZIONE ‘TAGLIATA’. Salvare l’editoria locale e cancellare i tagli del “Milleproroghe'”.
Intervengono l’On. Giorgio MERLO (VicePresidente Commissione Vigilanza RAI), l’On. Stefano ESPOSITO, l’On. Mario LOVELLI, l’On.Anna ROSSOMANDOGianfranco MORGANDO (Segretario Regionale del PD).
La norma introdotta dal Governo del Decreto Milleproroghe, che taglia le provvidenze statali (riduzioni sulle tariffe elettriche e telefoniche, abbonamenti alle agenzie stampa, etc.) a favore delle emittenti radiofoniche e televisive locali, mette a rischio centinaia di posti di lavoro in Piemonte e rappresenta un grave attentato al pluralismo dell’informazione. Le tv e le radio locali costituiscono una risorsa molto importante per la nostra Regione, sono un prezioso strumento di libertà e di conoscenza. Il PD ritiene che si debba urgentemente intervenire per cancellare una norma così penalizzante per un settore già duramente provato dal passaggio al digitale terrestre.

3 pensieri riguardo “NO ALL’INFORMAZIONE “TAGLIATA”

  • 6 marzo 2010 in 18:40
    Permalink

    bravo; ora mi aspetto una tua iniziativa contro chiampabuco da cinque miliardi che triplica l’affitto a radio blackout…

  • 7 marzo 2010 in 16:42
    Permalink

    La radio va sfrattata dai locali pubblici si trovi una sede a prezzo di mercato.

  • 9 marzo 2010 in 15:29
    Permalink

    certo lki ci sono gli ex terroristi…..

I commenti sono chiusi