SALVA LA TV DEI RAGAZZI

Un distretto produttivo della Rai specializzato nell’offerta dedicata al pubblico dei bambini. E’ il progetto dell’azienda per Torino, comunicato in risposta all’interrogazione presentata dai deputati del Partito Democratico Giorgio Merlo e Stefano Esposito e alle iniziative bipartisan – nelle quali si è distinto anche Osvaldo Napoli, vicepresidente dei Deputati del Pdl – dopo che un mese fa c’era stato l’allarme per la chiusura dei programmi della TV dei ragazzi come Melevisione.
Una risposta è arrivata anche dal presidente della Rai, Paolo Garimberti, interpellato dai parlamentari piemontesi sulla situazione a Torino. “La strategia dalla Rai – ha scritto Garimberti – è quella di rafforzare fortemente l’offerta dedicata al pubblico dei bambini”, un’offerta che favorirà “un processo di rafforzamento del Centro di Produzioni di Torino individuato, oltre alla normale produzione, come distretto produttivo Rai specializzato nell’offerta dedicata al pubblico dei bambini”, un’offerta rivolta non solo alle reti generaliste, ma anche ai due canali televisivi specializzati che si rivolgono ai minori in età prescolare e a quelli in età scolare.
In attesa della puntuale definizione del Piano industriale da parte della Rai, quanto affermato dal Presidente Paolo Garimberti rappresenta “un primo passo avanti – hanno commentato Esposito, Merlo, Napoli e il Presidente della Commissione Lavoro del Comune di Torino Enzo Lavolta: adesso però il nostro impegno proseguirà sulla partita del patrimonio immobiliare: va razionalizzato e reso funzionale, evitando il rischio che le risorse ottenute servano solo a fare cassa e non restino invece sul territorio”.

E’ possibile scaricare il documento originale, cliccando QUI