Studio degli effetti della manovra sui comuni piemontesi e sulle regioni

Cliccando QUI, potrete scaricare uno studio realizzato da un gruppo di deputati del PD, tra cui il sottoscritto, in collaborazione con il Centro Studi dell’ANCI nel quale potrete trovare gli effetti della manovra del governo Berlusconi sui bilanci di oltre 100 Comuni piemontesi e sui bilanci delle Regioni per gli anni 2011 e 2012.
Lo studio è stato coordinato dall’ON. Paola De Micheli.
Per aiutarvi nella lettura mi permetto di farvi una breve legenda che vi renderà più agile la lettura delle tabelle.
Nella prima colonna trovate il numero di abitanti per comune;
nella seconda colonna “nuovo obiettivo 2011” sono calcolate le somme che ogni comune dovrà risparmiare per rispettare il patto di stabilità;
nella terza colonna “valore manovra” sono calcolati i minori trasferimenti da parte dello stato ai comuni;
nella quarta colonna “valore manovra pro-capite” troverete la cifra che ogni abitante dovrà pagare per coprire gli effetti dei tagli;
nella quinta colonna “taglio implicito della spesa” troverete la percentuale del taglio sui bilanci.
P.S per pochissimi comuni troverete davanti alla cifra il segno  meno, significa che quei comuni possono spendere per investimenti o spesa corrente la cifra indicata. Per es. Comune di Nole seconda colonna -126(mila).
Nella speranza di avervi fornito uno strumento utile per spiegare ai cittadini il disastro di questa manovra,rimango a vostra disposizione per chiarimenti e eventuali iniziative sul territorio.