Il partito chiederà a Chiamparino di guidare la lista. Esposito vuole la Bragantini

Andrea Gatta – TorinoCronaca

Tutti gli assessori Pd della giunta Chiamparino dovranno correre in lista alle elezioni di maggio se vorranno avere speranza di essere riconfermati. A cominciare da Altamura, Curti, Tricarico, Borgogno, Dealessandri, Mangone e tutti quelli che nutriranno velleità di entrare nel nuovo esecutivo. Seconda questione: chi vorrà far parte della Giunta dovrà comunque presentarsi in lista e non sperare in una nomina. Terza: ci deve essere una rappresentanza adeguata e qualificata di donne. È l’orientamento che il partito ha preso al termine della segreteria provinciale di ieri sera, la prima dedicata alla definizione della formazione che si presenterà il 15 e 16 maggio.

La riunione è servita anche per fare il punto sul ruolo di capolista. Verrà chiesto al sindaco Sergio Chiamparino l’eventuale disponibilità ad occupare quel ruolo. «La proposta è da valutare, parliamone con lui» spiega la segretaria Paola Bragantini. Ma da Roma il deputato Stefano Esposito lancia una contro-idea: «Se Chiamparino non accetta, propongo proprio la Bragantini, o in ogni caso ci potrebbe essere un ticket. Visto quanto bene ha gestito le primarie nessuno meglio di lei è in grado di farlo». Da oggi la segretaria insieme al vice Pasquale Centin inizieranno il giro di consultazioni fra i circoli delle circoscrizioni.

24 pensieri riguardo “Il partito chiederà a Chiamparino di guidare la lista. Esposito vuole la Bragantini

I commenti sono chiusi