NO A LISTE CIVICHE CON ESPONENTI DEL PD

Il successo straordinario delle primarie torinesi richiedono, d’ora in poi, una forte coerenza politica nella conduzione della campagna elettorale.

A cominciare dalla presenza delle cosiddette liste civiche. Su questo versante, il PD ha il compito di rendere il più aperto possibile il partito ad esperienze e realtà che provengono dall’articolata società torinese ma, al contempo, sarebbe quanto mai rischioso ricorrere a liste civiche che fanno capo ad esponenti del PD.

L’eventuale presenza di liste civiche, invece, – che restano comunque un elemento importante in vista della competizione di maggio – saranno valutate anche e soprattutto dal candidato a Sindaco Piero Fassino