IL MINISTERO SMENTISCE IL MINISTRO: NESSUNA CONCRETA MESSA A DISPOSIZIONE DELLE RISORSE PROMESSE

“Sul servizio di Autostrada Ferroviaria Alpina il Governo ed il Ministro Matteoli dimostrano che le bugie hanno davvero le ‘gambe corte’: la prova è data da una lettera inviata in data 4 aprile (IERI!) dal Direttore Generale delle Infrastrutture e Trasporti, Massimo Provinciali, ai vertici di Trenitalia.

Nel documento, qui allegato, si dice in sostanza che la disponibilità del Ministro delle somme necessarie per garantire il servizio per il 2011 non si è tradotta in una concreta messa a disposizione delle stesse né è prevedibile quando questo potrà avvenire e, pertanto, che l’eventuale prosecuzione del servizio avverrebbe a rischio della stessa Trenitalia.

Dunque, è lo stesso Ministero a dimostrare che all’impegno politico non ha fatto seguito nessun atto concreto. Pertanto, è evidente che il servizio AFA rischia di finire su un binario morto e la responsabilità di questo è del Governo che sta maldestramente cercando di attribuirla a Trenitalia.

L’Assessore regionale Bonino, anziché stigmatizzare quella che a suo dire è soltanto ‘cattiva informazione’, deve dire con urgenza come la Regione intende operare per impedire la dismissione di un servizio così importante. E’ oramai evidente che la generiche rassicurazioni sono confutate dai fatti e se le risorse ci sono bisogna stanziarle immediatamente senza più perdite di tempo”.