Pd, Dealessandri non si presenta ritirata la candidatura di Altamura

Diego Longhin, Sara Strippoli – Repubblica

Mala tempora per la lista del Pd per il Comune. Il vicesindaco Tom Dealessandri sceglie di non candidarsi e come conseguenza, dalla lista si sfila anche Alessandro Altamura. Reazioni a catena che porteranno a toni accesi nella direzione convocata per lunedì, dopo le regole interne che stabilivano che tutti gli assessori della giunta Chiamparino si mettessero a disposizione per contribuire al migliore risultato possibile. Con la comunicazione della segretaria provinciale Paola Bragantini sulla decisione di Dealessandri, il vice Pasquale Centin, di Area Democratica, impone uno stop: «Dopo la notizia di questa unica deroga per il vicesindaco, la nostra componente chiede una pausa di riflessione. C´erano accordi che evidentemente non sono validi per tutti. A queste condizioni anche Altamura non si candida». E a questo punto anche altri assessori potrebbero pretendere di non misurarsi ma non per questo di essere esclusi dalla futura giunta Fassino.

Ma le tensioni non riguardano soltanto il nodo Dealessandri. Anche la lista dei candidati alla presidenza delle circoscrizioni presentata ieri sera dalla segretaria provinciale non soddisfa parte del partito. La proposta Bragantini, dove compare a sorpresa il nome di Federica Petrucci di Sel, viene contestato sia da Stefano Esposito di Sinistra in rete sia dallo stesso vicesegretario Centin, che invita il partito ad inserire più donne nell´elenco dei papabili presidenti di circoscrizione. L´elenco della segretaria prevede infatti solo tre nomi femminili (la stessa Bragantini alla cinque, Nadia Conticelli alla sesta e la Petrucci alla due), mentre il contro-elenco di Esposito ne prevede due in più. Quote rosa o no, il puzzle delle tessere non torna e anche in Sel la discusione sui nomi da indicare (il partito di Vendola si aspetta anche la presidenza della dieci con Luca Cassano) è ancora aperta: «I nostri nomi li decidiamo noi», commenta Monica Cerutti di Sinistra e libertà.