La maggioranza usa il bicameralismo perfetto per l’impunità del premier

Mentre alla Camera la maggioranza porta avanti la prescrizione breve per gli incensurati e fissa i termini per la durata massima dei processi, al Senato approva norme che servono a favorire manovre dilatorie in attesa della prescrizione del reato. E’ la prova che il governo e la maggioranza stanno interpretando il bicameralismo perfetto in chiave ad personam per ridurre i tempi di prescrizione dei reati e avallare strumenti processuali che impediscono di arrivare in tempi certi a sentenza. Un uno due che, guarda caso, costituisce una pietra tombale per il processo Mills e altri processi che vedono coinvolto il presidente del consiglio. E’ una operazione scandalosa: con una mano distraggono gli italiani sbandierando tempi brevi dei processi, con l’altra approvano sottobanco norme che ingolferanno i dibattimenti convogliandoli verso le prescrizioni. Siamo ad un passo dall’impunità.