I 20 addetti della Elpa senza lavoro

LaStampa

Disperati i 20 addetti della Elpa, la società che da anni gestisce l’appalto esterno delle Poste per lo svuotamento delle cassette delle lettere. Oggi potrebbe essere il loro ultimo giorno di lavoro e minacciano, se non ci sarà una soluzione, di incatenarsi alla cancellata della sede piemontese delle Poste. L’azienda ha loro comunicato che – visto che le Poste vogliono reinternalizzare la mansione – verranno lasciati a casa. Dicono: «Per noi da anni vale la clausola sociale e abbiamo sempre lavorato anche se cambiava la ditta che vinceva l’appalto: adesso se le Poste vogliono far svolgere a loro dipendenti quella mansione ci devono assumere». Il deputato del Pd Stefano Esposito, che sta seguendo la vertenza, dice: «Inammissibile licenziare questi lavoratori: occorre un tavolo regionale».