Dl sviluppo: Ennesima fiducia da un governo e una maggioranza senza bussola

Un governo e una maggioranza senza bussola si preparano a chiedere questa settimana l’ennesima fiducia su un decreto che di attinente allo sviluppo ha solo il nome: cominciano le votazioni in commissione ma sono ancora in alto mare sulle opzioni di fondo. Addrittura non sanno ancora cosa fare su temi come quelli della concessione sulle spiagge. Il Pd insieme a tutti gli operatori del settore, propone lo stralcio per arrivare ad una normativa più organica. Stesso discorso per la riforma degli appalti, in particolare sull’eccesso di trattativa privata: noi chiediamo regole e controlli e l’esclusione del costo del lavoro dal calcolo delle condizioni d’appalto. Il Pd ha ridotto al minimo gli emendamenti e non offrie alcun alibi alla richiesta di fiducia. D’altra parte, basta vedere che un grosso numero di proposte di modifica viene proprio da Pdl e Lega. Tutto ciò è più di un annuncio di fine legislatura.