A CHIOMONTE ABBIAMO VISTO I RESTI DI UN’AUTENTICA BATTAGLIA”

siamo recati alla Maddalena per portare la nostra piena solidarietà e vicinanza alle forze dell’ordine e agli operai impegnati nel cantiere. Abbiamo potuto constatare di persona gli inequivocabili segni della battaglia che i violenti hanno voluto scatenare. Nei boschi di Chiomonte era stato allestito un autentico accampamento para-militare e ovunque si trovano i resti dei sassi, dell’ammoniaca e dell’armamentario predisposto da chi aveva come unica intenzione quella di dare l’assalto al cantiere. Anche la zona archeologica, che dovrebbe essere patrimonio di tutti, è stata devastata.
Siamo sconcertati dal leggere dichiarazioni di esponenti di forze politiche che cercano vigliacche giustificazioni all’operato delle frange violente o che tentano ardite equiparazioni tra le forze dell’ordine e i manifestanti che le hanno aggredite. Grillini e sinistra radicale hanno confermato la loro contiguità con il mondo dell’antagonismo sociale più becero e dovranno assumersi davanti al Paese la responsabilità delle loro gravi parole. Oramai più nessuno potrà credere al movimento fatto di valligiani pacifici e lo ha riconosciuto lo stesso Perino quando nega l’esistenza di black bloc e definisce i fatti di ieri come semplici reazioni alle ‘provocazioni della polizia’.
Ora i lavori devono proseguire e il PD saprà essere a fianco delle forze dell’ordine e degli operai contro tutti coloro che intendono minacciarne l’incolumità e il lavoro.