‘NABUCCO’ E ‘CARMEN’ A TORINO: FATTA LA FESTA, GABBATO LO SANTO?

“Ricordate lo spettacolo ‘Nabucco’ ospitato allo Stadio Olimpico di Torino il 22 giugno? Per favorire la realizzazione di quell’evento, la Città di Torino offrì alla promotrice svizzera Lb-Klassik condizioni di estremo favore per l’affitto dello stadio, così come risulta dalla relativa delibera di concessione. Condizioni che nessun altro operatore che organizza spettacoli ha mai prima ottenuto.

In questi giorni sono stato contattato da molte delle imprese e degli artigiani torinesi che hanno lavorato all’organizzazione di quell’‘opera colossale’ (che ha avuto anche il patrocinio del Comitato 150) e che mi hanno riferito che la signora svizzera dopo la ‘festa’ ha davvero ‘gabbato lo santo’. Infatti, sembrerebbe che siano stati emessi assegni scoperti per circa 100 mila euro. Un colpo davvero molto duro per queste piccole realtà imprenditoriali.

In attesa che si riesca a trovare una soluzione a questo problema, apprendiamo che la stessa promotrice, la Lb-Klassik, ha annunciato di voler realizzare a Torino la prossima estate una nuova opera colossale, questa volta la ‘Carmen’.

Mi auguro (e sono certo) che la nuova gestione culturale della Città di Torino ponga maggiore attenzione a chi propone eventi e si dimostri più prudente nella concessioni di condizioni di favore”.

Il consigliere comunale del PD Luca CASSIANI, Presidente della Commissione Cultura, ha annunciato che presenterà un’Interrogazione per sapere se almeno i soldi dovuti alla Città di Torino per l’affitto dello stadio sono stati regolarmente pagati.