Lettera del Sindaco di Chiomonte Renzo Pinard

Pubblico questa lettera del Sindaco di Chiomonte Renzo Pinard che vale più di tante parole sul clima di intimidazione che si vive non da oggi in val di susa. Per quanto mi riguarda domattina invierò una lettera al dirigente scolastico provinciale per chiedergli una verifica immediata su quanto denunciato dal Sindaco di Chiomonte.

cari parlamentari piemontesi
credo che si sia arrivati al limite, pazienza se il sindaco di Chiomonte deve affrontare giornalmente i problemi inerenti questa opera difendendo quel poco che c’è ancora da difendere di onorabilità dello stato, ma adesso si esagera.
Stamattina presso il liceo di Oulx un gruppo di studenti pare autorizzati dal Preside girava per le classi a leggere un comunicato a favore della scarcerazione delle due ultime arrestate a Chiomonte durante gli scontri ormai periodici. Ovviamente era stato posizionato un tavolo prestato dalla scuola con bandiere striscioni ecc., inoltre quando sono entrati nella classe del figlio del titolare dell’ ITALCOGE ( poi fallita ) società che era stata incaricata di eseguire i lavori di predisposizione del cantiere, hanno cominciato ad insultare dandogli del mafioso , ecc…
Personalmente ho dovuto iscrivere mio figlio a una scuola privata di Bardonecchia e TUTTI i giorni viene accompagnato o dal fratello o da uno dei miei dipendenti perchè la stessa banda intervenuta oggi, noti nella scuola per fare a tempo perso gli spacciatori non di noccioline e gassosa, hanno promesso che appena lo vedono in treno gli “ricordano alcune cose”.
Se per Voi queste sono situazioni normali fate pure, o intervenite o interveniamo noi ma non ditemi più che siete i rappresentanti del popolo.

Renzo Pinard
Sindaco e Padre