Edilizia Scolastica: MOZIONE n. 496

Continua l’impegno mio e del PD in Regione per quanto riguarda la sicurezza nelle scuole. Pubblico di seguito la mozione presentata dal Consigliere Regionale PD Roberto Placido votata all’unanimità nel consiglio regionale del 27 settembre.

Il Consiglio regionale
considerata la situazione degli edifici scolastici italiani, che necessitano di notevoli interventi per la loro messa in sicurezza;
atteso, tra l’altro, come soprattutto in Piemonte il problema della sicurezza sia quanto mai sentito, anche in virtù delle ultime tragedie occorse;
appreso che la Regione Piemonte ha individuato un primo elenco di 82 scuole che presentano criticità e che potrebbero essere finanziate, ma che i 30 milioni di euro destinati in una prima tranche dal Governo andranno persi se i relativi bandi non verranno attivati entro la fine di dicembre 2011;
rilevato che il 2 agosto scorso la V e la VII Commissione della Camera dei Deputati in seduta congiunta hanno discusso, concluso ed approvato la risoluzione numero 8-00143, che ripartisce una seconda tranche di risorse per interventi in materia di edilizia scolastica, di cui 11 milioni e 500 mila euro per il Piemonte;
stabilito che la risoluzione camerale del 2 agosto scorso di cui sopra ha attribuito fondi a determinati istituti scolastici, indipendentemente dalla gravità delle loro singole situazioni e dalle indicazioni della Regione Piemonte;
considerato infine che la Regione Piemonte e gli Enti Locali hanno praticamente completato l’elenco, contenente le graduatorie degli edifici scolastici che necessitano di interventi, in base a vari indici di criticità

censura

con forza le modalità con le quali le Commissioni parlamentari V e VII hanno proceduto all’assegnazione delle risorse

impegna la Giunta regionale

  • a proseguire con forza l’azione intrapresa presso gli organi governativi, affinché le risorse vengano distribuite in base alle graduatorie fornite dalla Regione Piemonte;
  • ad attuare ogni azione utile a far tornare in capo alla Regione Piemonte ed agli altri Enti piemontesi la titolarità della progettualità stessa, rispettando le graduatorie;
  • a portare a conoscenza di tutti i soggetti interessati le graduatorie degli edifici scolastici con il relativo punteggio.