L’EUROPA HA CERTIFICATO L’IRREVERSIBILITA’ DELLA TAV. MERCALLI, PERINO E PLANO SPIEGHINO DOVE STA L’ILLEGALITA’ DEL CANTIERE

L’Unione Europa ha inserito la nuova linea ferroviaria Torino-Lione tra le dieci infrastrutture prioritarie ed ha annunciato che il finanziamento europeo potrebbe arrivare fino a coprire il 40% dell’infrastruttura. In questo modo viene certificata l’irreversibilità della realizzazione di un’opera che abbiamo sempre definito strategica per il nostro Paese e per il Nord Ovest.

Questa è la miglior risposta a tutti coloro che, tipo il metereologo Luca Mercalli, non solo continuano a teorizzare l’inutilità della Tav, ma si prestano volentieri a fare da megafono alle intenzioni illegali dei No Tav.

Ora, dal momento che Perino, Plano e tutti i comitati contrari alla Tav continuano a sostenere che il cantiere è illegale (nonostante tutti i ricorsi da loro proposti siano stati respinti), tanto da giustificare chi domenica vuole andare a tagliare le reti, è giunto il momento che spieghino la base giuridica delle loro affermazioni, visto che l’Unione Europea è dichiaratamente di parere contrario.