ASSENZA REGIONE E PARLAMENTARI DI CENTRODESTRA ULTERIORE DIMOSTRAZIONE DELLA LORO DISTANZA DAI PROBLEMI REALI

Il documento presentato quest’oggi da Rete Imprese Italia per il rilancio della crescita nel Paese e in Piemonte contiene molti elementi condivisibili e che sarà dovere del PD approfondire. Quello che, però, mi ha sorpreso – e, credo, abbia sorpreso anche i promotori dell’incontro – è stata la totale assenza in sale dei rappresentanti del governo regionale (assenza che l’emergenza maltempo può solo molto parzialmente giustificare) e di tutti i gruppi parlamentari, in particolare quelli di maggioranza, ovvero PdL e Lega.
Evidentemente in questa drammatica fase per l’economia piemontese solo il PD (presente con i parlamentari Stefano Esposito, Magda Negri, Pietro Marcenaro, i Consiglieri regionali Davide Gariglio e Mino Taricco ed il Segretario regionale Gianfranco Morgando) ha ritenuto doveroso e importante ascoltare le proposte del mondo delle imprese e interloquire con esse.
Un’ulteriore prova dell’abissale distanza che separa la destra (a Roma come in Piemonte) dai reali problemi dell’economia e della società. E un’ulteriore dimostrazione di come l’asse PdL-Lega sia oramai incapace di interpretare le esigenze di quei settori produttivi che solo a parole Berlusconi e Bossi dicono di voler rappresentare.