RISPARMIO ENERGETICO: CANCELLARE IL BONUS DEL 55% E’ STATO UN GRAVE ERRORE. IL GOVERNO INTERVENGA CON URGENZA

“Non aver prorogato, con la recente Legge di stabilità, il bonus fiscale del 55% per gli interventi di riqualificazione energetica è stato un grave errore e mi appello al nuovo Governo affinché intervenga rapidamente per reintrodurre un’agevolazione che ha prodotto risultati importanti sia sul versante delle ricadute economiche per imprese e famiglie sia su quello dell’impatto ambientale.
La soppressione del bonus avrà come conseguenza quella di compromettere uno dei pochi settori capace di svilupparsi in questi ultimi anni. Le potenzialità della ‘green economy’ sono a tutti note, pertanto risulta incomprensibile eliminare uno strumento strategico per quanto riguarda il risparmio energetico, importante per le piccole imprese e gli artigiani e prezioso per le famiglie che difficilmente, in questa drammatica congiuntura, potranno affrontare lavori molto costosi senza un sostegno di tipo fiscale.
La prossima settimana, come membro della Commissione Ambiente, presenterò una risoluzione per chiedere al nuovo Governo l’immediata proroga della misura nel primo provvedimento utile”.