DAL PIEMONTE UNA PROPOSTA SERIA PER TAGLIARE I VERI ‘COSTI’ CHE NON SONO SOLO QUELLI DELLA POLITICA

Quella avanzata dall’Unione delle Province Piemontesi è una proposta finalmente seria che consentirà di discutere nel merito dei problemi del riordino del sistema delle autonomie locali e del governo del territorio evitando la facile demagogia. Una proposta, peraltro perfettamente coerente con quella avanzata in Parlamento dal Segretario Pier Luigi Bersani.
Come PD da sempre siamo convinti che le Province svolgano funzioni fondamentali per i cittadini, che non siano strutture che comportano inutili costi e sprechi, ma, che, al tempo stesso, necessitino di un ridisegno complessivo e di una riduzione. Auspico che la proposta che arriva dal Piemonte venga presa in seria considerazione dal Governo Monti e che consenta di aprire un approfondito ed equilibrato ragionamento sui ‘costi’ che possono e devono essere ‘tagliati’, che non sono solo quelli della politica, ma anche, per esempio, quelli relativi ai diversi uffici statali territoriali e periferici, a cominciare dalle Prefetture.