ASKOLL: L’AZIENDA CI HA DENUNCIATI? BENE, MA NOI STIAMO DALLA PARTE DEI LAVORATORI LICENZIATI

I vertici della Askoll di Moncalieri ci hanno denunciati per diffamazione in seguito alle dichiarazioni contenute in un nostro comunicato stampa in cui definivamo la decisione di chiudere la fabbrica un ‘vergognoso episodio di pirateria’. Ovviamente siamo fiduciosi nell’operato della magistratura e attendiamo che il procedimento faccia il suo corso.

Ciò che ci rattrista, invece, è che si sia verificato quanto da noi allora denunciato: l’Askoll ha chiuso lo stabilimento di Moncalieri e lasciato senza lavoro circa 500 persone. I ‘pirati’ sono coloro che danno l’assalto a un territorio, lo spogliano delle sue ricchezze e poi se ne ripartono, incuranti delle nefaste conseguenze del loro passaggio. Tra i ‘pirati’ dei nostri tempi ci sono anche quegli imprenditori che non sanno cosa sia la responsabilità sociale e che spostano in modo disinvolto le loro aziende da un territorio ad un altro. In Piemonte di casi di pirateria siffatta ne abbiamo visti molti.

Delle denunce dell’Askoll poco ci importa. Ci importa, invece, del destino di tante famiglie che sono rimaste senza lavoro e senza reddito.

On. Stefano ESPOSITO

On. Antonio BOCCUZZI

Parlamentari PD