ICI: PD, BENE MONTI. E’ QUESTIONE DI GIUSTIZIA SOCIALE ICI: PD, BENE MONTI. E’ QUESTIONE DI GIUSTIZIA SOCIALE

(AGENPARL) – Roma, 16 feb – “Ci fa estremamente piacere che il Presidente del Consiglio Monti abbia capito lo spirito della mozione presentata da 20 deputati del Partito democratico lo scorso dicembre, nella quale si chiedeva al Governo di determinare l’eventuale gettito che deriverebbe dall’estensione della tassazione immobiliare sui beni immobili della chiesa cattolica”. Lo dichiarano Anna Paola Concia e Stefano Esposito, deputati del Partito democratico e tra i firmatari della mozione.
“E’ fondamentale uscire dall’ambiguità che ha permesso fino ad oggi alla chiesa cattolica di non pagare l’ICI per le sue attività ad uso commerciale; Monti ha compreso l’importanza di superare tutte quelle forme di iniquità fiscali che oggi possono apparire come privilegi ingiusti e immotivati, riportando così la questione in una giusta prospettiva di giustizia sociale”. “La proposta annunciata da Monti di tassare le attività commerciali delle organizzazioni no profit, compresa la Chiesa Cattolica oggi esentata dall’Ici, è giusta e consequenziale all’obbiettivo del Governo di ridurre il carico fiscale attraverso la lotta all’evasione. Questa norma, come altre sul fisco che il governo è pronto a varare, permetterà di abbassare le tasse a beneficio della collettività, oltre a chiudere la procedura di infrazione aperta dalla UE contro l’Italia; si tratta di obbiettivi importanti che richiedono impegni seri, ai quali la chiesa cattolica non può pretendere di sottrarsi”.