Esodati, serve una soluzione

Repubblica

La Direzione regionale del Pd piemontese vuole più attenzione sulla delicata questione degli “esodati”: «I gruppi parlamentari e la direzione nazionale facciano un attento monitoraggio, affinché i dati diffusi da Inps e governo vengano puntualmente verificati, non essendo tollerabile che attraverso artificiosi cambiamenti dei criteri migliaia di lavoratori vengano abbandonati al loro destino». Lo sostiene un ordine del giorno approvato ieri dalla direzione regionale del Pd del Piemonte (primo firmatario Stefano Esposito). «Il dato certificato di 65mila esodati- si legge- non appare credibile a livello nazionale, a maggior ragione in una realtà come il Piemonte attraversata da un profondo e grave processo di deindustrializzazione».