BERSANI, NO A VIOLENZA. E’ TEMPO CHE LA POLITICA AFFRONTI IL PROBLEMA

“Non si può più lasciare sotto silenzio sul piano politico, non solo su quello dell’ordine pubblico, ciò che accade in Val di Susa. E’ ormai evidente che vi è un uso organizzato della violenza. Sono atti che, prendendo lo spunto dalla ferrovia, in realtà hanno a che fare piuttosto con il tema della democrazia. l’Italia sta vivendo momenti difficili. La crisi sta provocando una profonda sofferenza sociale. Bisogna evitare che frange violente strumentalizzino questa situazione per imporre la logica dello scontro fisico, della violenza. E’ tempo che la politica, oltre che le forze dell’ordine, alle quali va la nostra solidarietà, affronti e denunci con consapevolezza questo problema, suscitando una presa di coscienza collettiva e una vigorosa reazione”.