HO PRESENTATO DENUNCIA NEI CONFRONTI DI PERINO E RICHETTO PER ISTIGAZIONE A DELINQUERE ED APOLOGIA DI REATO

Quest’oggi ho depositato presso la Procura della Repubblica di Torino un esposto denuncia nei confronti dei signori Alberto Perino e Francesco Richetto, relativamente alle dichiarazioni da loro poste in essere in occasione della conferenza stampa No Tav del 25 luglio 2012, in quanto ritengo che in esse si ravvisano gli estremi del reato di cui all’art. 414 c.p. (istigazione a delinquere), anche nella particolare forma di cui all’ultimo comma del predetto articolo (apologia di reato).

Sostenere che il danneggiamento delle opere poste a difesa del cantiere TAV è legittimo ed annunciare future azioni di danneggiamento nonché il blocco di camion e persone, non può certo essere etichettata come una libera manifestazione del pensiero da parte di eccentrici montanari, ma è un chiaro ed evidente invito agli aderenti al movimento No Tav a proseguire nelle azioni illegali nei confronti del cantiere.

SCARICA QUI IL TESTO DELLA DENUNCIA