ALENIA SOSPENDE INVESTIMENTO TORINO: CONSEGUENZE DRAMMATICHE

(ANSA) – TORINO, 30 LUG – “Il cda di Alenia ha deciso di sospendere per almeno cinque anni l’investimento previsto per il trasferimento della produzione di corso Marche, a Torino, nello stabilimento di Caselle. Nei prossimi giorni la decisione sarà ufficializzata dai vertici di Alenia e Finmeccanica alle istituzioni locali torinesi”. Lo sostiene il deputato del Pd, Stefano Esposito, che ha convocato un incontro al quale sono intervenuti numerosi esponenti del partito, il parlamentare Antonio Boccuzzi, il sindaco di Caselle, Luca Baracco e il suo predecessore Giuseppe Marsaglia Cagnola. Nessun commento dall’azienda.
“Nell’area di corso Marche a Torino – spiega Esposito che all’inizio dell’anno aveva presentato un’interrogazione al ministro Corrado Passera – avrebbe dovuto arrivare un grande operatore commerciale con un insediamento di oltre 50.000 mq, ma questo operatore non c’é più. Se davvero l’investimento Alenia venisse sospeso le conseguenze sarebbero drammatiche per il torinese. Siamo preoccupati inoltre per i livelli occupazionali, anche se secondo l’azienda, non sarebbero in discussione”.
Secondo il deputato del Pd, anche l’investimento già fatto a Cameri (Novara) “sarebbe fermo, in attesa delle decisioni del governo sul programma F35”.
Nello stabilimento Alenia di corso Marche a Torino lavorano circa 1.500 dipendenti, a Caselle circa 1.700. L’investimento previsto a Caselle ammonta a 80 milioni di euro. (ANSA).
ANG