PROCESSO AI NOTAV: LO STATO SI COSTITUISCE PARTE CIVILE, UNA SCELTA SERIA E NECESSARIA.

Il 10 luglio del 2012 inviai una lettera al Ministro Cancellieri, con la quale chiedevo che il Governo si costituisse parte civile nel processo contro i no TAV accusati per i gravi scontri avvenuti presso il cantiere di Chiomonte.
Ricordo che il Tribunale di Torino, aveva già accolto per la prima volta, la costituzione di parte civile da parte di numerosi agenti feriti negli attacchi e dei sindacati delle Forze dell’Ordine.
Dopo più di due mesi dalla mia lettera e le rassicurazioni del Ministro Cancellieri, il Governo ha dato il via libera alla costituzione di parte civile da parte del Ministero degli Interni, del Ministero della Difesa e del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Non posso che esprimere la mia piena soddisfazione per la scelta fatta dal Governo italiano, ringraziare il Ministro Cancellieri per aver dato seguito concreto alle dichiarazioni fatte a luglio.
Mi permetto ancora una volta di sollecitare il Ministro Cancellieri a visitare il più presto il cantiere di Chiomonte.