INTIMIDAZIONI AD ANTONIO FERRENTINO: “SE QUALCHE NO TAV CREDE DI POTER IMPEDIRE IL NOSTRO CONVEGNO DEL 22 OTTOBRE SI SBAGLIA”.

Questa notte, i soliti teppisti balordi che si nascondono dietro le bandiere NO TAV, si sono introdotti nel garage del Sindaco di Sant’Antonino di Susa Antonio Ferrentino ed hanno tagliato le gomme della sua auto tappezzandola di volantini.

Questo ennesimo atto di intimidazione è evidentemente mirato ad impedire il convegno previsto per il 22 di ottobre ad Avigliana dal titolo “VAL DI SUSA: ORA LO SVILUPPO” organizzato da me e dallo stesso Ferrentino, in cui è prevista la partecipazione del Sottosegretario ai Trasporti ed alle Infrastrutture Guido Improta e le conclusioni di Stefano Fassina, responsabile Nazionale Economia e Lavoro del PD.

Non a caso, i volantini con cui è stata tappezzata l’auto di Ferrentino sono proprio quelli in cui si promuove l’appuntamento del 22.

Ovviamente questi messaggi e queste intimidazioni a carattere mafioso non ci spaventano. Evidentemente la scelta di organizzare una giornata di discussione e confronto sulle prospettive del territorio valsusino tra crisi e oppurtunità connesse anche alla realizzazione della nuova linea Torino-Lione non piace ad una parte del movimento NO TAV, che non trova di meglio che sfogare la propria sterile rabbia contro l’auto di Antonio.

Ribadisco la mia vicinanza e solidarietà a Ferrentino, e confermo che lunedì 22, a partire dalle ore 10.00, saremo come da programma ad Avigliana per un’iniziativa aperta a tutti coloro che concepiscono il confronto e il dissenso come elementi essenziali della vita democratica.