ANTAGONISTI. ORAMAI SIAMO ALLA CACCIA ALL’UOMO. URGENTE UNA RISPOSTA CORAGGIOSA CONTRO LO SQUADRISMO FASCISTA

Oramai siamo alla caccia all’uomo in perfetto stile squadrista. L’aggressione alla redazione de ‘La Stampa’ e le minacce a Massimo Numa dimostrano, ancora una volta, che non è più possibile scrivere e pensare cose che possano dispiacere ora ai No Tav, ora agli occupanti abusivi di residenze universitarie, ora ai centri sociali. Realtà tutte evidentemente accomunate da un’intolleranza violenta e fanatica, dal disprezzo delle istituzioni e della democrazia.

Ancora una volta mi chiedo che cosa attendano la politica e le autorità a dare una risposta ferma nei confronti di tali gruppi, perché non è possibile lasciare in solitudine le forze dell’ordine ad affrontare le tensioni e limitarsi poi a pagare i danni causati da simili teppisti. Non è un problema di ordine pubblico. E’ un problema politico che richiede una reazione coraggiosa nei confronti degli istigatori di intolleranza. In troppi in questa città ammiccano a questi gruppi e li sottovalutano definendoli ‘solo dei ragazzini’, come mi è capitato di ascoltare anche oggi da un autorevole intellettuale cittadino.