DA PARIGI, OSPITI DEL SENATO, SOSTENIAMO L’APPELLO PER LA RATIFICA DELL’ACCORDO

DA PARIGI, OSPITI DEL SENATO, SOSTENIAMO L’APPELLO AL PREMIER HOLLANDE PER LA RATIFICA DELL’ACCORDO. A BREVE ANALOGA INIZIATIVA A TORINO.

“Siamo venuti a Parigi, ospiti del Senato, non solo per ribadire “l’essenzialità” della Torino-Lione quale opera determinante per la crescita ed il lavoro nell’Europa del Sud ma soprattutto per sostenere l’appello dei Parlamentari francesi al Presidente Hollande, affinché sia ratificato velocemente l’Accordo tra Italia e Francia, firmato il 30 gennaio e avviare i cantieri preparatori entro il 2013”. Così i parlamentari Esposito (PD) e Ghiglia (PDL) hanno commentato l’appello sulla Tav lanciato da Parigi con i colleghi francesi per una sollecita ratifica parlamentari degli Accordi sottoscritti il 30 gennaio 2012 a Roma.
“Nell’appello si chiede, inoltre, il sostegno del budget europeo (2014-20) al prossimo consiglio Ue, sì da poter ottenere i finanziamenti europei, e la conferma della firma dell’accordo definitivo nel 2013 con il relativo calendario lavori”.
“In merito ai rilievi della Corte dei Conti francese, che come in Italia esprime pareri non vincolanti, recepiamo con favore e facciamo nostra – aggiungono i deputati Esposito e Ghiglia – la risposta puntuale e dettagliata con cui il Primo Ministro francese, Jean Marc Ayrault,ribadisce fermamente la volontà del Governo e della Politica francese di procedere con la realizzazione di un’Opera considerata strategica”.
“Organizzeremo – concludono – un’iniziativa analoga, a Torino, prima del vertice del 3 dicembre p.v. tra i Presidenti Monti e Hollande”.