SCIOPERO GENERALE: “BISOGNA PRESTARE ATTENZIONE A QUANTO GIÀ ANNUNCIATO DAGLI ANTAGONISTI”

Domani anche a Torino si svolgerà il corteo della Cgil in occasione dello sciopero generale nazionale. Purtroppo, questo importante momento di mobilitazione dei lavoratori rischia di venire ‘sporcato’ dall’operato delle solite frange antagoniste.

Askatasuna e i vari gruppi dell’eversione politica, dai No Tav agli anarco-insurrezionalisti, hanno già fatto partire un inquietante tam tam, annunciando la loro presenza a latere del corteo dei lavoratori. Visto il pesante clima che si sta respirando a Torino come in Val di Susa, tra minacce e intimidazioni, occupazioni illegali e lanci di pietre, credo sia opportuno che le istituzioni e la politica si allertino e adottino tutte le decisioni utili a impedire atti di teppismo e di violenza.

Come più volte detto, non si può lasciare alle forze dell’ordine la gestione di un problema che è di natura politica, perché riguarda un numero – seppur abbastanza esiguo – di persone che non intendono esercitare pacificamente il diritto alla protesta ma aggredire le istituzioni e offendere la democrazia. Sempre che si ritenga inaccettabile che la nostra città possa periodicamente essere fatta ostaggio da una minoranza fanatica.