DEPOSITATA OGGI LA MOZIONE CHE CHIEDE UN IMMEDIATO DECRETO LEGGE, CHE PREVEDA IL CONTINGENTAMENTO DEL TRAFFICO NEL TRAFORO DEL FREJUS

Dopo la decisione del Governo italiano e di quello francese di autorizzare il transito nella costruenda seconda canna di sicurezza del traforo del Frejus, ho depositato una Mozione parlamentare con la quale chiedo al Governo di predisporre, prima del termine della legislatura, un Decreto Legge che preveda il contingentamento del traffico nel traforo del Frejus a un livello calcolato attraverso la media dei passaggi degli ultimi 3 anni antecedenti l’entrata in esercizio della seconda canna.

La coerenza di chi sostiene la realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione richiede scelte chiare e non ambigue. La nostra battaglia per il trasferimento intermodale gomma-ferro è una cosa seria, ambientalista e non strumentale.

Rivolgo un appello a tutte le istituzioni locali, Regione Piemonte, Provincia di Torino, Comune di Torino e Comuni della Val Susa, affinchè approvino, in tempi brevi, atti che vadano nel senso della nosta Mozione, eliminando alla radice dubbi e strumentalità da parte di chi osteggia la nuova ferrovia, solo per sostenere surrettiziamente il trasporto su gomma.

La Mozione è stata sottoscritta oltre che da me, dai colleghi del PD ANNA ROSSOMANDO, GIACOMO PORTAS, ANTONIO BOCCUZZI, GIORGIO MERLO, MARIO PEPE, ERMETE REALACCI, MICHELE META, IVANO MIGLIOLI, da GAETANO PORCINO (DIRITTI E LIBERTA’) e da MARCO CALGARO (UDC).

SCARICA IL TESTO DELLA MOZIONE