LA DENUNCIA CON RICHIESTA DI DANNI A FERRENTINO È SOLO UN’INTIMIDAZIONE: SITAF DISTORCE LA REALTÀ

La scelta Sitaf di presentare querela-denuncia, con richiesta di risarcimento danni, nei confronti del Consigliere Provinciale e Sindaco di Sant’Antonino di Susa Antonio Ferrentino, e non anche nei confronti del sottoscritto, conferma quanto da me affermato alcune settimane fa: siamo in presenza di un tentativo di intimidazione nei confronti di un amministratore pubblico che ha avuto il coraggio di rompere il muro di omertà e connivenza che ruota intorno al sistema di appalti e subappalti di Sitaf e delle aziende ad essa collegate.

La denuncia in questione, che qui allego, a pagina 3, punto 3, racconta una palese falsità, laddove sostiene che Antonio Ferrentino avrebbe richiesto a Sitaf di agevolare le imprese della Valle di Susa nell’assegnazione degli appalti.

Nella conferenza stampa di cui sono stato promotore, la richiesta da noi avanzata a Sitaf è stata semplicemente quella di rispettare la legge. Legge che prevede che fino al 31 dicembre 2012 il 40% cento lavori devono essere affidati attraverso gara e il 60% in affidamento diretto; mentre dal 1 gennaio 2013, con l’entrata in vigore della nuova normativa (da me promossa e sostenuta in Parlamento), il 60% dovrà essere assegnato attraverso gara e il restante 40% per via di affidamento diretto.

Abbiamo voluto porre una questione di trasparenza, chiedendo a Sitaf non di agevolare le imprese valsusine o non, bensì di ricorrere a gare di evidenza pubblica senza ‘corsie preferenziali’ per chicchessia. Accusare Antonio Ferrentino del contrario è solo un evidente tentativo di distorcere la realtà.

Esistono diverse testimonianze, che verranno prodotte in sede di dibattimento, a conferma delle dichiarazioni fatte in conferenza stampa e a conferma della richiesta fatta ad Antonio Ferrentino da parte di dirigenti di Sitaf di ‘segnalare’ le aziende a cui assegnare appalti.

E su questo punto non ci sarà alcun passo indietro fino a quando Sitaf non rispetterà la legge nazionale in materia di appalti.