DOPO LE NUOVE VIOLENZE INGROIA, FERRERO E GRILLO AVRANNO QUALCOSA DA DIRE?

Nel giorno in cui l’Unione europea ha confermato il finanziamento alla Torino – Lione, i soliti gruppuscoli antagonisti, dediti esclusivamente all’azione teppistica ed eversiva, hanno attaccato il cantiere di Chiomonte.

Un’operazione paramilitare (ma finanziata da chi?) con il chiaro ed evidente obiettivo di far male a qualcuno e di dar fuoco ai mezzi presenti nel cantiere.

Mi congratulo con le forze dell’ordine per gli arresti compiuti, e mi chiedo se di fronte a questi ennesimi fatti violenti, Ingroia, Ferrero, Grillo e i vari ‘cinguettatori’ che danno copertura politica a questo pseudo-movimento No Tav, faranno oggi sentire la loro voce, condannando le violenze ed esprimendo solidarietà ad agenti e lavoratori in nome dei principi della legalità e della tolleranza che sono cardini della nostra Costituzione.