BISOGNA FERMARE MAVERICK ALIAS FABRIZIO SALMONI

“I gravi fatti verificatisi a Chiomonte nell’ultima settimana non sono stati sufficienti a fermare le quotidiane esternazioni della frangia più radicale ed eversiva del movimento no Tav. Sul blog soprannominato ’Maverick’, dietro cui si nasconde un noto teorizzatore della violenza praticata in Val di Susa a nome Fabrizio Salmoni, è apparso un post degno del sindacalismo rivoluzionario protofascista di Sorel, in cui vengono messi nel centro del mirino gli operai del cantiere Tav, colpevoli solo di lavorare onestamente e legalmente. L’epiteto più gentile rivolto a questi lavoratori è ‘crumiri’, oltre alla solita retorica paraterroristica contro i giornalisti ‘pennivendoli’ e i politici ‘falliti’. Salmoni non è nuovo a queste dichiarazioni e per questo, circa un anno fa, chiesi all’ordine dei giornalisti di intervenire nei suoi confronti. Ora però siamo ben oltre, la libertà di stampa è un bene indispensabile, ma il web non può essere un ricettacolo incontrollato di inni alla violenza. Forse è giunto il momento di una denuncia per istigazione a delinquere e minacce per impedire a ’Maverick’ e a quelli come lui di continuare a diffondere odio e intolleranza via internet”. Lo dichiara il senatore del PD Stefano Esposito.