IRRUZIONE ALL’HOTEL NAPOLEON. UN NUOVO ATTO DI INTIMIDAZIONE MAFIOSA TARGATO NO TAV

Il metodo mafioso di intimidazione praticato dai gruppuscoli anarco-insurrezionalisti e antagonisti No Tav si è arricchito di un nuovo grave episodio: poco fa i soliti quattro gatti con la bandiera No Tav, dopo aver fallito il tentativo di fare irruzione nel municipio di Susa, si sono introdotti all’hotel Napoleon, dove sono ospitati i carabinieri in sevizio al cantiere di Chiomonte. Quella che i No Tav definisco un’occupazione pacifica è, secondo i principi dello Stato di diritto e della democrazia, l’invasione di una proprietà privata a scopo di intimidazione. L’obiettivo dell’azione, infatti, è la proprietaria dell’albergo che, ospitando le forze dell’ordine, si è macchiata di ‘collaborazionismo’ con il ‘nemico’, secondo il codice mafioso seguito da tali gruppuscoli fanatici. Mi auguro che oltre alla denuncia, si provveda all’immediato sgombero di questi soggetti dall’hotel Napoleon.