DAL SENATO ALTRO IMPORTANTE PASSO. I GRILLINI ANCORA UNA VOLTA HANNO PREFERITO GLI SLOGAN AL CONFRONTO

L’approvazione definitiva del trattato tra Italia e Francia rappresenta un ulteriore importante passo in avanti verso la realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione.

L’intollerante gazzarra messa in atto dal Movimento 5Stelle al Senato costituisce, purtroppo, la prova definitiva della loro inconsistenza politica e della loro incapacità a confrontarsi democraticamente sul merito dei problemi. Ogni volta, infatti, che si manifesta l’occasione per discutere – pur da posizioni diverse – sulla Torino-Lione, i Grillini fuggono dai ragionamenti e si rifugiano nei più comodi slogan di propaganda.

La Torino-Lione sarà l’infrastruttura italiana che dovrà cancellare dall’immaginario collettivo gli errori e gli sprechi della Salerno-Reggio Calabria (e di altre grandi opere mal realizzate nel nostro Paese), dimostrando con i fatti e non con le urla, che è davvero possibile impedire alle criminalità organizzate e alle cricche affaristiche di infiltrasi in appalti e subappalti.

Con il voto di oggi trova conferma un importante investimento e si scrive la parola fine alle fasulle narrazioni sui presunti ripensamenti francesi e sui tentennamenti italiani.

Questo voto è anche il miglior viatico alla campagna elettorale di Sergio Chiamparino, che ha sempre creduto nella TAV. La Regione Piemonte ha un disperato bisogno di investimenti utili per far ripartire l’economia e l’occupazione, e mi auguro che da oggi anche coloro che la pensano diversamente vogliano rispettare una decisione democraticamente e legittimamente assunta.