FALSA AGGRESSIONE AUTISTA STORIA TRISTE CHE DIMOSTRA CHE LA MAGISTRATURA INDAGA SENZA PREGIUDIZIO

Quella dell’autista che si è inventato l’aggressione No Tav è una storia che sconcerta e rattrista. Il clima intorno alla Tav è già sufficientemente complicato e teso ed è incomprensibile come possano succedere cose del genere. Questa storia tuttavia dimostra che la magistratura torinese e le forze dell’ordine indagano su tutto e su tutti, senza alcun pregiudizio o tutela particolare nei confronti di qualcuno.
Per questo continuare ad attaccare i magistrati torinesi che operano in modo serio e imparziale risulta sempre più incomprensibile.