Ostia: Nessuna concessione all’illegalità

Leggo dell’incontro tra il Prefetto Vulpiani, commissario di Ostia, e il Presidente di Federbalneari Papagni che al termine dell’incontro stesso ha fornito alla stampa una ricostruzione parziale e di comodo. Ribadisco che per quanto riguarda il Pd ad Ostia, sul tema concessioni lungomuro e abusi edilizi, esiste una sola linea che non ha alcuna attinenza con restyling e trattative di alcun tipo. Ad Ostia la legalità sul tema-mare si ripristina in un solo modo: decadenza delle concessioni e indizione di una gara europea per la loro riassegnazione; abbattimento del lungomuro illegale senza se e senza ma e abbattimento di tutti gli abusi presenti sugli arenili. Con chi ha commesso questo tipo di illegalità non si tratta, lo Stato deve applicare esclusivamente la legge e ripristinare la legalità. Papagni, dal canto suo, non trascini il Prefetto Vulpiani su posizioni che non ha mai espresso. Per quanto ci riguarda vigileremo con attenzione anche se non abbiamo dubbi sul lavoro del Prefetto, e della sua squadra, e sulle sue capacità unanimemente riconosciute di essere al servizio della legalità.