Ostia: Orfini-Esposito, “Abbattimento lungomuro unica soluzione per ripristino legalità”

Il cosiddetto piano di restyling annunciato dal Presidente di Federbalneari Papagni rappresenta un maldestro tentativo di nascondere il fatto che il lungomuro è la più grande illegalità mai perpetrata sul litorale romano e di cui lui è sicuramente complice e probabilmente anche responsabile. Ribadiamo che la situazione di illegalità presente sul litorale non può essere risolta con l’apertura di qualche varco deciso dagli stessi che quel mare lo hanno chiuso per anni. Dunque per quanto riguarda il Partito Democratico rivolgiamo al prefetto Vulpiani e a tutte le Autorità competenti in materia un appello affinché questo progetto, che sarebbe l’ennesimo trucco per coprire l’illegalità, venga immediatamente respinto. L’unica strada che va praticata ad Ostia è l’abbattimento del lungomuro e il PD su questo aspetto non intende recedere di un millimetro. Ci aspettiamo che il prefetto Vulpiani smentisca l’esistenza dell’accordo raccontato da Papagni e che la linea della legalità venga praticata con atti che vadano nel senso che era stato individuato dal sottoscritto e da Alfonso Sabella: abbattimento totale del lungomuro. Se qualcuno pensa che il PD ha smesso di vigilare su questo tema commette un grave errore.