Continua la disinformazione dei notav su inquinamento. Noi continuiamo a rispondere, il prossimo passo sarà un disegnino

SPINTADALBASS & Company (NOTAV.info, numerosi post degli esponenti 5Stelle) sono da ieri impegnati in una ardita arrampicata sui vetri dopo la figuraccia da noi smascherata. Nel suo pezzo “polveri da brivido al cantiere Tav di chiomonte” avevano sostenuto (o insinuato) un chiaro nesso tra la causa – le lavorazioni del cantiere – e l’effetto – pm10 registrato dal “contaparticelle” – collocato nell’area di cantiere.
L’articolo aveva “solo” omesso di dare la notizia (arcinota senza bisogno di vedette e guardiani della rivoluzione) che in quei giorni (e quelli precedenti e successivi) nel cantiere non si stava scavando.
Naturalmente chi è stato “sbertucciato”, insieme ai suoi supporter (Frediani naturalmente è in prima fila), se la prende con chi lo ha smascherato.
Gli ricordiamo che non serve un esperto per demolire un nesso causale che non esiste – un cantiere che non lavora non può produrre PM10 – ma solo un po’ di buon senso e di onestà intellettuale, e che invece esiste un “probabile” nesso, che certamente tocca agli esperti verificare, tra la situazione atmosferica, l’intasamento dell’ autostrada del 2 gennaio e le misure del “contaparticelle”, che naturalmente vanno considerate per quello che valgono.
Particolarmente divertente è poi la riscoperta del “metodo scientifico” e del “principio di precauzione” da parte di chi sistematicamente lo ignora, quando si tratta di “procurare allarme” utilizzando in modo distorto e strumentale proprio i dati del “contaparticelle”.
Arpa ha ripetuto fino alla noia che il “contaparticelle” non è un sistema certificato e che per analizzare i dati occorrono le misure delle centraline validate.
I dati del contaparticelle sono stati già più volte smentiti dalle misure “validate”.
Questo, per evitare ulteriori figuracce, dovrebbe però valere sempre: non solo quando il cantiere è chiuso ma anche mentre questo lavora.
Speriamo di esser stati chiari, il prossimo passo potrebbe essere un disegnino.

Stefano ESPOSITO
Antonio FERRENTINO