Da Roma 304 milioni per la rete ferroviaria C’è lo scalo al S. Luigi

Maurizio Tropeano – LaStampa
La «cura del ferro» annunciata ieri a Roma dal ministro delle Infrastrutture, Graziano Del Rio , e dai vertici di Fs (Renato Mazzoncini) e di Rfi (Maurizio Gentile), porterà 304 milioni di investimenti sulla rete del Piemonte. Di questi 190 saranno usati per la sicurezza della rete ma ci sono anche i soldi per partire con progetti attesi da tempo. Parte la progettazione e la realizzazione del prolungamento della linea 5 del servizio ferroviario metropolitano con la fermata del San Luigi di Orbassano; si attrezza il nodo di Torino per permettere il passaggio di un treno ogni 4 minuti, si potenzia la Chivasso-Ivrea. Gli interventi per il collegamento veloce tra l’aeroporto di Caselle e quello di Malpensa dovrebbero rientrare nel piano degli investimenti del 2016 ma il sì al finanziamento, che arriverebbe nel 2017, «dipende dal Governo e dall’inserimento dell’investimento nella prossima legge di stabilità. Noi ci batteremo perché questo avvenga», spiega il vicepresidente della Commissione Trasporti del Senato, Stefano Esposito. La realizzazione di questo collegamento permetterà all’aeroporto di Caselle di non essere declassato e di continuare ad essere considerato strategico.

Le compensazioni Tav
Il pressing del commissario straordinario della Torino-Lione, Paolo Foietta, con la sponda della Regione, ha ottenuto l’anticipazione delle compensazioni per la realizzazione della tratta nazionale della Torino-Lione, quella che da Bussoleno porta a Settimo. Si tratta di trenta milioni. Venti serviranno per il prolungamento del servizio ferroviario metropolitano fino a Buttigliera con la realizzazione della stazione e uno scalo intermedio al San Luigi di Orbassano. Altri dieci milioni serviranno per interventi tecnologici sul nodo di Torino che permetteranno passaggi più frequenti dei convogli del servizio ferroviario metropolitano. Esposito sottolinea anche che altri fondi potrebbe essere utilizzati per la realizzazione della stazione delle Gru a patto che il Parlamento decida di spostare 30 milioni previsti per la progettazione della Torino-Lione fino a Bussoleno.

Chivasso
Il piano di investimenti prevede interventi per la velocizzazione della Chivasso Ivrea saranno investiti dieci milioni su passaggi a livello e segnaletica per cercare di ridurre di qualche minuto i tempi di percorrenza. Altri 29 milioni saranno investiti per il potenziamento della Cuneo-Ventimiglia Nizza. Interventi per dieci milioni saranno realizzati anche sulla Fossano Cuneo. A partire dai prossimi mesi, poi, Rfi investirà sulla rete piemontese almeno 190 milioni per la sicurezza.