TRENITALIA: AUMENTO ABBONAMENTI INACCETTABILE, VERTICI FS SUBITO IN SENATO

Il senatore pd ha incontrato il ministro Delrio che ha garantito un’immediata verifica su decisione
“La decisione di Trenitalia di aumentare da 340 a 459 euro l’abbonamento per i pendolari Torino-Milano è inaccettabile.
E’ quanto afferma il senatore del Partito Democratico Stefano Esposito, vice presidente della Commissione Lavori pubblici e trasporti di Palazzo Madama.
“Definirla una stangata è un eufemismo – sottolinea l’esponete pd – e le giustificazioni addotte da Barbara Morgante, amministratore delegato della società del gruppo Fs, secondo cui l’abbonamento non può contare su contributi pubblici e deve contribuire alla sostenibilità economica del servizio offerto, sono del tutto irricevibili”.
“Ora basta – conclude Esposito – l’atteggiamento arrogante di questi vertici deve terminare. Questa mattina ho incontrato il ministro Delrio che mi ha garantito un’immediata verifica su questa scelta, contestualmente ho richiesto al presidente della Commissione Trasporti al Senato la convocazione urgente dei vertici di Trenitalia. Garantisco ai pendolari della Torino – Milano, e non solo, il totale impegno affinché questi aumenti vengano cancellati”.