Il Senato approva gli emendamenti “salva Flixbus”

Filippo Santelli – Repubblica
Flixbus, la mutinazionale dei bus low cost, è salva. La Commissione Bilancio del Senato, durante la discussione del decreto legge sul Mezzogiorno, ha approvato due emendamenti gemelli presentati dai senatori del Pd Mauro Del Barba e Stefano Esposito che cancellano la norma contenuta dalla manovrina che avrebbe bloccato le attività di Flixbus alla fine di ottobre. La legge prevedeva che solo le società che svolgono come attività principale quella del trasporto potessero ottenere le autorizzazioni ad operare sulle tratte inter regionali. Non è il caso di Flixbus, che non ha bus di proprietà ma si allea con compagnie di trasporto occupandosi poi di marketing, vendita dei biglietti e logistica.

Questi emendamenti dovrebbero mettere la parola fine a una vicenda durata mesi, durante i quali il Parlamento ha più volte cercato con interventi più o meno misteriosi di bloccare l’attività della società. Anche se per la conferma definitiva bisogna attendere l’approvazione definitiva delle norma in Aula. Il testo passato oggi prevede comunque l’istituzione entro il 30 ottobre di un tavolo di lavoro presso il ministero dei Trasporti, per individuare i principi e i criteri di un riordino dei servizi automobilistici interregionali di competenza statale. Del tavolo faranno parte rappresentanti del governo, delle associazioni del settore, del consiglio nazionale dei consumatori e di ciascuna azienda che opera almeno in quattro diverse Regioni.